5 Lezione Corso Linux

Oggi la quinta lezione del corso Linux! Comandi di esecuzione all’avvio della shell. Nella cartella /home/nomeutente si può editare il file .bashrc dove inserire eventuali comandi che possono essere eseguiti all’avvio della shell bash. Ad esempio si può inserire ll=alias ls-al ovvero fa in modo che quando si da il comando ll viene eseguito il comando ls-al. Altri comandi da inserire: echo Benevenuto e whoami Comandi di esecuzione all’avvio dell’interfaccia grafica KDE. Nella cartella /home/nomeutente/.kde/Autostart sono presenti gli eventuali comandi che si vuole vengano eseguiti all’avvio di KDE (l’ambiente grafico). Per aggiungere eventuali comandi basta creare qui dentro dei collegamenti ai comandi che si vuole vengano eseguiti all’avvio dell’ambiente grafico. Ad esempio per avviare la Shell in ambiente grafico, occorre inserire un link al programma konsole che si trova in /usr/bin. Entrati nella cartella /home/nomeutente/.kde/Autostart e dare il comando ln -s /usr/bin/konsole /home/nomeutente/.kde/Autostart crea un link simbolico (parametro -s) al file konsole che è il programma che avvia la shell in ambiente grafico). Nella cartella /etc/skel contiene le impostazioni di avvio di KDE per tutti gli utenti. Per avere le impostazioni di KDE per tutti gli utenti occorre copiare la struttura del KDE dalla cartella home, ovvero dopo aver dato il comando su per diventare utente amministratore, dare il comando cp -r .kde /etc/skel Creazione di uno script. Nella cartella /etc/skel/.kde/Autostart/ Creaiamo il file startscript.sh, dove startscript è un nome scelto a caso, mentre .sh è l’estensione degli script della shell. Se scriviamo nella cartella /usr/bin/iceweasel www.google.it apre il programma iceweasel (un firefox leggermente modificato) con la prima pagina di google Installazione lingua italiana per KDE. Per installare la lingua italiana per l’ambiente grafico KDE occorre installare il pacchetto kde-i18n-it con il programma Kpackage. Comandi Unix: ln sorgente destinazione crea un collegamento del file sorgente in destinazione (shortcut). ifconfig da le informazioni sulla rete. iceweasel è una versione Firefox con qualche modifica chmod da i permessi di scrittura, lettura, esecuzione ad esempio chmod a+x nomedelfile mette a tutti quanti gli utenti il permesso di esecuzione. umount /media/cdrom0 fa in modo di smontare il cdrom eject espelle il cd-rom File fstab. Il file /etc/fstab contiene informazioni sul file system, ovvero contiene i device che vengono montati in automatico all’avvio della macchina. A esempio sarebbe possibile aggiungere la partizione windows affinche venga montato automaticamente. # /etc/fstab: static file system information. # file system – mount point – type – options – dump – pass proc /proc proc defaults 0 0 /dev/hda2 / ext3 defaults,errors=remount-ro 0 1 /dev/hda3 none swap sw 0 0 /dev/hdb /media/cdrom0 udf,iso9660 user,noauto 0 0 /dev/fd0 /media/floppy0 auto rw,user,noauto 0 0 mount -t ext3 /dev/hda4 /mnt/hd4/ -o rw Se si dimentica la password di root, come fare? Si parte con una distribuzione live. Monto il disco dove è installato linux: mount -t ext3 /dev/hda2 /mnt/hd4/ -o rw Nella cartella /etc c’è un file chiamato shadow che contiene le password degli utenti. Editandolo è possibile eliminare o sostituire le password.

Precedente Ritrovo Katambra 2007 Successivo Articolo sul quotidiano L'Adige del sito dei Pompieri di Baselga

Lascia un commento