Bios che si guasta

Domenica scorsa il sistema operativo è crashato durante l’aggiornamento del bios, non ero preoccupato in quanto la scheda madre ha la funzionalità ASUS CrashFree BIOS 3.

Riavvio il pc: schermo nero.

A questo punto le ho provate tutte (non sono in ordine in quanto ho provato anche tutte le possibili combinazioni):
– cancellazione memoria BIOS tramite ponticello scheda madre
– tolta batteria scheda madre (per due ore)
– riavviato il pc con DVD della scheda madre
– staccato tutte le schede pci e la RAM
– riavviato il pc con la chiavetta USB
– provato con tutte le combinazioni tasti possibili
– attaccato il monitor all’uscita VGA (prima era all’uscita DVI)

Non ho potuto provare l’aggiornamento a caldo del BIOS in quanto non avevo una scheda madre uguale a disposizione (neanche una simile con lo stesso tipo di BIOS). Forse poteva funzionare, ma se invece si fulminava anche l’altra scheda madre? Il chip anche se non usato è sotto tensione… toglierlo non so quanto possa fare bene….

Tutto questo non è servito a nulla.

Sembra che la funzione ASUS CrashFree BIOS 3 sia utile solo se non si guasta quella parte di BIOS che contiene tale funzionalità e ad ogni modo quando entra in azione il monitor si accende e fa vedere un messaggio a video che dice che il BIOS è corrotto.

Dopo queste prove (durante alcune sere) ho rinunciato ed ho ordinato il chip BIOS di riserva (meno male che almeno il chip è su zoccolo) a 12 euro (comprese spese di spedizione) da www.bios-chip24.com una società specializzata in questo tipo di servizio.

C’era una società anche in Italia ma questa voleva 18 euro; un’altra società americana invece non conveniva per i costi di trasporto e per il tempo previsto. Dopo 8 giorni ho ricevuto in una busta il chip del BIOS nuovo, l’ho messo nella scheda madre del pc e questo si è riavviato.

Unica nota strana è che ho dovuto riattivare Windows (probabilmente l’attivazione si basa su qualche seriale presente nel chip del bios).

Prossimo aggiornamento del BIOS previsto: mai… no dai, la prossima volta lo farò dall’utility della scheda madre e non dal s.o. sperando in bene…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.