Bramare la monotonia…

“Uhh… che vita uguale, che uguale vita. Non cambia mai niente… ehh… che barba, che noia, che noia che barba, che barba che noia, che noia che barba…” : con questa frase si chiudevano le puntate della nota sitcom Casa Vianello trasmessa negli anni 90. La commedia raccontava equivoci e doppi sensi della vita famigliare dei coniugi Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. In ogni episodio succedeva qualcosa di eclatante, ma nonostante questo l’episodio si chiudeva sempre con Sandra che nel letto matrimoniale ripeteva quella storica frase lamentandosi che un altro giorno era passato e non succedeva mai nulla.

Quante volte abbiamo ripetuto, se non la stessa frase una frase dal senso simile, per descrivere la nostra noiosa quotidianità? Quante volte ci siamo lamentati della monotonia?

Eppure, appena la nostra quotidianità viene bruscamente interrotta da cause esterne alla nostra volontà, ci rendiamo conto di quanto sia importante e quanta sicurezza ci viene data dalla routine quotidiana.

Non è questione di abitudine o di non voler cambiare, ma è semplicemente questione di conoscenza ed esperienza. Conosciamo bene la nostra quotidianità e abbiamo una notevole ed insuperabile conoscenza nella nostra routine quotidiana e pertanto nulla ci spaventa, nulla ci fa paura.

Un semplice imprevisto o un qualcosa più serio che ci distoglie dal nostro agire giornaliero, ci spaventa perchè non abbiamo esperienza, non sappiamo cosa e come fare, non conosciamo quello che ci aspetta in quanto differente dalla quotidiana normalità.

L’imprevidibilità, l’essere costretti a cambiare la quotidianità ci spaventa e questa paura aumenta proporzionalmente alla mancanza di conoscenza: meno informazioni abbiamo e meno abbiamo il controllo su quanto potrebbe accadere e maggiore sarà l’ansia e la paura.

E’ in queste occasioni che ci rendiamo conto di quanto sia fantastica la monotonia, di quanto abbiamo sottovalutato (e a volte pure disprezzato) quel fare ogni giorno le stesse cose, di quanto abbiamo bisogno di normalità, di quanto bramiamo per la tranquillità della routine quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.