Il trucco dei siti elettorali

Siamo nuovamente in campagna elettorale e, come succede in questi ultimi 10 anni, uno/due mesi prima delle elezioni, nascono siti web, pagine e gruppi Facebook, profili Twitter ed altro ancora, tutti all’improvviso diventano esperti comunicatori ed utilizzando queste – per loro nuove tecnologie – promettono di coinvolgere la popolazione raccogliendo idee ed opinioni e promettono di mantenere attivi questi canali di comunicazione anche in futuro.Fantastico – se fosse vero. Ma non lo è – salvo rarissimi casi.

Ne ho già parlato più volte in passato  (l’ultima nel settembre del 2013 in questo blog) e si è confermato quanto sto dicendo, ovvero che le presenze web nate per la campagna elettorale nel 99% dei casi poi spariscono.

Vediamo un caso concreto, parliamo del comune di Baselga di Piné e della campagna elettorale delle comunali del 2010, e facciamo il confronto tra 2010 ed oggi. Erano presenti 8 liste che sostenevano 5 candidati Sindaco:

sito web del candidato sindaco uscente: il sito è ancora presente ma l’ultimo aggiornamento risale al giugno 2010 (ovvero alla campagna elettorale di 5 anni fa);

sito web della prima delle due liste che sosteneva il candidato sindaco uscente: non più presente

pagina Facebook della stessa lista: ultimo post del agosto 2012 (3 anni fa)

sito web della seconda lista che sosteneva il candidato sindaco uscente: non piu’ presente

pagina facebook di una delle due liste che sosteneva un altro candidato sindaco: non piu’ presente (cancellata un paio di mesi dopo le elezioni)

pagina facebook di una lista che sosteneva un altro candidato sindaco: aggiornata a ottobre 2010 (oltre 4 anni fa con un post su un’altra campagna elettorale, quella delle Comunità di Valle)

sito web di una delle due liste che sosteneva il candito sindaco risultato poi vincitore: non piu’ presente

sito web della seconda lista che sosteneva il candidato sindaco risultato poi vincitore: presente e attivo (242 post in questi ultimi 5 anni – in media circa 1 a settimana)

pagina facebook della seconda lista che sosteneva il candidato sindaco risultato poi vincitore: presente e attivo

profilo twitter della seconda lista che sosteneva il candidato sindaco risultato poi vincitore: presente e attivo

Delle 8 liste presenti, solo una ha mantenuto attivo il sito ed è quella di Insieme per Piné . Ma veniamo ora alla campagna elettorale del 2015,  sembra che ci saranno 5/6 liste per 3/4 candidati sindaco e sono comparsi i nuovi siti web/pagine facebook:

candidato Sindaco supportato da una lista: nuovo sito web e nuova pagina facebook. Quanto durerà?

Ma considerato che chi l’ha creata è la stessa persona che nel 2010 aveva creato il sito poi sparito e la pagina Facebook rimasta ferma al 2012, è facile prevedere che succederà lo stesso.

Candidato Sindaco supportato da due liste: nuovo gruppo Facebook per suggerire idee e proposte, nato a fine marzo 2015 e che ad oggi non riporta ne idee ne proposte ma solo utenti aggiunti dai promotori (cosi funzionano i gruppi – ti aggiungono anche se non sei d’accordo e devi essere tu a toglierti dal gruppo). Davvero si pensa che nel giro di pochi giorni (le liste e il programma devono essere consegnate entro il 6 aprile) si possano raccogliere proposte attraverso il web?

‘Un nuovo modo’ viene detto, peccato che nel marzo 2009 (quindi sei anni fa e soprattutto un anno prima delle elezioni), attraverso il sito di Progetto per Piné era stata avviata una operazione analoga – preceduta da un lavoro preparatorio di molti mesi e seguita da una serie di incontri con popolazione e rappresentanti di varie associazioni. Lavoro che ha contribuito alla stesura del programma di governo e che ha portato, dopo una condivisione delle linee guida, alla mia candidatura nella lista di Insieme per Piné .

candidato Sindaco uscente supportato da due liste: sito web www.insiemeperpine.it consolidato e in continuo aggiornamento unito alla pagina Facebook e alla pagina Twitter.

Pertanto forse è meglio non farsi abbindolare da questi ‘specchietti per le allodole’ e riflettere sul ‘sentito dire’ informandosi e pretendendo informazioni chiare e precise, in quanto solo se si danno dei dati precisi e ben documentati si può risultare ed essere credibili, altrimenti è solo della semplice propaganda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.