Un viaggetto in Sicilia

In questi ultimi giorni sono stato in Sicilia (per la precisione a Caltanissetta) dove ho svolto il mio lavoro di tecnico informatico. Un pò strano per me che sono abituato al fresco dei monti del mio Trentino.

Ho trovato tante cose belle, come la simpatia e la disponibilità della gente, il clima soleggiato, il verde e la Natura molto diversa dai miei boschi e qualcuna che mi ha lasciato molto perplesso, come il fatto che non ci sia acqua potabile negli alberghi e nelle case: quella dell’acquedotto non è potabile, solo bottigliette o tuttalpiù cisterne…

Davvero serve il ponte sullo stretto di Messina oppure con gli stessi soldi si porta l’acqua potabile nelle case?

La foto è dell’aereo che da Catania mi ha portato a Roma e dalla capitale poi sono ritornato in quel di Verona e poi finalmente all’una di notte a Trento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.